Quel furbetto di Guizzino. Il laboratorio “L’ora del racconto sulla nuvola”

Buongiorno bambini e ben trovati al nostro laboratorio sulla nuvola.

Oggi vi presentiamo un laboratorio ispirato al libro Guizzino di Leo Lionni. 

Ecco i materiali che vi occorrono:

  • Cartoncini di vari colori (blu, bianco, nero, verde e ondulato);
  • Colla stick;
  • Forbici;
  • Matite colorate;
  • Pennarelli;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni materiali possono essere reperiti in casa facilmente, ad esempio al posto del cartoncino bianco potete usare il fondo di una scatola di merendine, o copertine di vecchi quaderni.

Prepariamo le sagome che ci servono per costruire i nostri personaggi, puoi stampare le sagome e ritagliare lungo i lati tratteggiati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potete ingrandirle e stamparle oppure copiarle.

Dopo averle ritagliate usate le sagome, poggiatele sui cartoncini diversi e create altre sagome di tanti colori, ritagliate.

Colorate la grande medusa, e disegnate i tentacoli con i pennarelli.

Con il “Taglierino” usato da mamma o papà, fate dei piccoli tagli disposti intorno al profilo del pesce e della murena, così facendo creerete una bocca.

Incollate tutte le sagome sul cartoncino blu come nella foto qua sotto.

Ora disponi i pesciolini rossi a forma  come se fossero un pesce gigante o una grande murena, ricorda che il pesciolino nero (Guizzino) deve essere posizionato in corrispondenza dell’occhio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco il vostro lavoro dovrebbe essere pronto, continuate a seguirci con altre attività sul nostro sito www.monserrato.it.

Condividi su:

FacebookTwitter


Tagged as: , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *