Raccontami che cresco (4-6 anni). Percorso sulla narrazione con Anna Fascendini

Destinatari:  educatori/trici per la prima infanzia; educatrici/ori del nido; operatori/trici culturali e sociali e bibliotecari/e che lavorano con la fascia 4-6 anni; adulti e genitori.

L’attività sarà gratuità perché finanziata dal Mibac all’interno del progetto Il cantiere dei tanti linguaggi e si svolgerà in presenza, nel rispetto delle limitazioni imposte per il contenimento della pandemia di Covid-19. Per la partecipazione all’attività gli iscritti dovranno arrivare quindici minuti prima dell’orario di inizio, per effettuare le procedure di accesso:
– indossare la mascherina;
– igienizzare le mani;
– compilare l’autodichiarazione sullo stato di salute in relazione al Covid-19

Breve descrizioneAscoltare racconti aiuta a crescere. Nel tempo di un racconto, dilatato e lento, diverso dal tempo del quotidiano, impariamo il mondo, ci riconosciamo, nominiamo cose ed emozioni. Diamo spazio all’immaginazione per giocare nuove regole. Condividere con i bambini piccoli il rito del raccontare vuol dire ricordarsi che prima delle parole c’è il corpo: con il suo fare, lo stare, l’ascoltare. Ci sono forme e suoni a cui dare significati sempre nuovi per godere del gioco creativo. C’è il godimento di dar senso al mondo.

Un breve percorso laboratoriale in cui vivere e costruire un’idea di narrazione per la fascia 4-6 anni.

Formatrici: Anna Fascendini è attrice, regista e formatrice di Scarlattineteatro, Campsirago Residenza. Sisale, Scatenati, Buio e MiloeMaya sono alcune tra le sue produzioni dedicate alla fascia 0-5. Informazioni su www.campsiragoresidenza.it

Metodologia: laboratoriale

Giorni e orari: 11  settembre dalle ore 16.30 alle ore 19.30; 12 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Dove: presso la Casa della Cultura, via 09042 Monserrato CA 

Maps:

 

Iscrizioni: Per garantire un approccio realmente laboratoriali il numero massimo degli iscritti sarà di 15 partecipanti. Termine ultimo iscrizioni 4 settembre o fino a esaurimento posti.

Clicca su questo link per accedere al modulo di iscrizione 

Il progetto Il cantiere dei tanti linguaggi vuole costruire insieme alle persone una biblioteca che sia una casa, un avamposto culturale aperto a tutte e tutti, in cui trovarsi e ritrovarsi, scoprirsi e crescere insieme. Offrirà dal febbraio a settembre 2020 attività di formazione, laboratori, incontri sulla cittadinanza attiva totalmente gratuite.

Se sei un professionista, uno studente, un genitori, in un insegnante, un bibliotecario, un bambino o bambina, un adolescente, un operatore culturale, un’associazione clicca quì per scoprire le attività che potrebbero interessarti.

Condividi su:

FacebookTwitter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *