Monserrato-teche Gerardo Ferrara incontra Angel Luìs Galzerano

Per parlare di Angel Galzerano bisognerebbe traslare un titolo di un importante romanzo del maestro Andrea Camilleri: La tripla vita di Angel Luìs Galzerano …
Nasce, da genitori di origine campana, a Montevideo e vive lungo i corsi d’acqua di Brescia. E proprio per questo, forse, si potrebbe dire, utilizzando il volgo bresciano, che vive “en nìsöne bànde” (in nessun luogo).
Costantemente ed ineluttabilmente “naufrago”….
Naufrago è il corpo di Evita che non trova pace.
Naufrago è Silvio che si perde tra tra le note di una chitarra cercando la Rivoluzione.
Naufrago è il filosofo dei poveri che dispensa lezioni su un treno per far chiarezza in un passato nebuloso.
Naufrago è il comune cittadino, schiavo dei meccanismi ella società.

Angel Luìs Galzerano, con racconti e musica d’oltremare ci racconta Naufraghi, il suo nuovo, atavico, diario di viaggio.

 

Condividi su:

FacebookTwitter


Tagged as: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *